Bici da corsa Gran tour delle Dolomiti

IT - Trentino-Alto Adige - Veneto
  • Da 819 €
  • Attività Bici da strada
  • Durata 8 giorni
  • Difficoltà Media

Le Dolomiti saranno il vostro costante compagno di viaggio durante questo avvincente itinerario da percorrere con la bici da corsa ai piedi di queste leggendarie montagne, parte del Patrimonio Mondiale dell‘UNESCO per la loro „unica e monumentale bellezza“; davanti a voi sfilerà una successione di vette spettacolari intervallate da altopiani, valli punteggiate da frutteti e vigneti, piccoli laghi dalle limpide acque azzurre.

Si parte dall‘ Alta Val Pusteria, limite settentrionale delle Dolomiti, per proseguire lungo le valli dell‘Isarco ed Etsch; superata Bolzano raggiungerete Trento prima di attraversare a sud la Valsugana in direzione di Feltre. L‘ex ferrovia delle Dolomiti vi condurrà in direzione della città olimpica di Cortina d‘Ampezzo; tornerete infine in Alta Pusteria godendovi le viste mozzafiato sulle famose Tre Cime e potendo osservare il fenomeno delle rocce dolomitiche che nell‘arco della giornata si tingono di mille sfumature di colore!
Itinerario impegnativo per ciclisti allenati, da percorrere con bici da corsa. Percorso prevalentemente su strade secondarie a basso traffico ( più trafficate a luglio e agosto).

Servizi inclusi e non inclusi

Sistemazione in hotel 3***, in camera doppia con servizi privati

Prima colazione

Videobriefing

Trasporto bagagli da hotel a hotel

Percorso ben elaborato

Documenti di viaggio dettagliati (mappe, tracce GPS, luoghi da visitare, numeri di telefono importanti)

Servizio di assistenza telefonica per tutta la durata del tour

Assicurazione medico-bagaglio

Arrivo al punto di partenza del tour

Partenza e viaggio di rientro a fine del tour

Tutti i pranzi e le cene

Le bevande, tasse di soggiorno e tutti gli extra

Ingressi non indicati

Noleggio delle biciclette

Assicurazione facoltativa annullamento viaggio

Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Chiusa
Vale la pena fare una passeggiata! Il Monastero di Sabiona si trova sul Monte Sacro sopra Chiusa ed è noto per i suoi tesori artistici unici.
Dobbiaco
Le Tre Cime sono il simbolo delle Dolomiti e una delle cime più famose al mondo.
Bolzano
Sono considerati il cuore del commercio di Bolzano. Negozi, caffè e gastronomie dominano il paesaggio urbano. I portici sono considerati architettonicamente unici e sono stati costruiti dai vescovi di Trento per favorire il commercio.
Trento
Il castello è uno degli edifici più importanti del Trentino. Fu costruita come residenza imperiale e divenne in seguito la residenza dei principi vescovi di Trento.
Cortina d'Ampezzo
Da quando Cortina d'Ampezzo ha ospitato le Olimpiadi invernali del 1956, è diventata la meta montana più popolare ed esclusiva dagli sportivi e dagli amanti della montagna di tutta Italia.
Caldaro
Il Lago di Caldaro è uno dei laghi più grandi dell'Alto Adige. Con i suoi 28 gradi di temperatura in estate è uno dei laghi balneabili più caldi dell'intero arco alpino.
Farra d'Alpago
Situato a 386 m nella provincia di Belluno, il lago prende il nome dalla cittadina situata sulla sua sponda meridionale. È particolarmente conosciuto dagli appassionati di windsurf.

Giorno 1: Alta Pusteria (Villabassa o Dobbiaco)

Arrivo individuale al primo hotel in Alta Pusteria. Possibilità di parcheggio gratuito non custodito nelle vicinanze.

Giorno 2: Alta Pusteria – Rio di Pusteria

(ca. 78 km, dislivello in salita circa 1416 m)

Per la prima parte della giornata seguirete il fiume Rienza verso Valdaora, nel cuore della verde vallata; oltrepassato Passo Furcia raggiungerete la Val Badia, una delle valli dolomitiche in cui si parla la lingua ladina, e rientrerete in Pusteria raggiungendo la vivace Brunico. Dopo una breve salita fino al soleggiato altopiano, passati i tipici paesini di Falzes, Isago e Terento, scorgerete le rovine della Chiusa di Rio Pusteria nella valle dell‘Isarco e la vostra destinazione di tappa di oggi, Rio di Pusteria.

Giorno 3: Rio di Pusteria – Bolzano

(ca. 55 km, dislivello in salita circa 462 m)

Oggi, poco prima di Bressanone, si passa davanti al complesso monastico di Neustift o alla fortezza di Franzensfeste, che invitano entrambi a visitare. A Bressanone, vale la pena di fare una passeggiata nel ben curato centro storico con i suoi portici e la cattedrale. Da lontano sarete accolti dal monastero di Säben, che si erge sopra Chiusa e si pedala lungo il fiume Isarco fino a Ponte Gardena, dove si ha una vista sul castello di Trostburg. Qui la valle si restringe e vi porta nella conca di Bolzano e la vostra destinazione di oggi, la città dove si incontrano due culture. Ci sono numerose possibilità per voi di trascorrere il pomeriggio passeggiando tranquillamente sotto i portici di Bolzano o sui prati alpini, visitando „Ötzi“, il „più antico tirolese“ nel museo archeologico, o semplicemente godendovi un cappuccino in uno dei numerosi caffè sulla piazza Walther.

Giorno 4: Bolzano - Trento

(ca. 90 km, dislivello in salita circa 827 m)

Oggi si segue il fiume Adige e si lascia l‘Alto Adige alla Chiusa di Salorno, il confine tra l‘Alto Adige di lingua tedesca e il Trentino di lingua italiana. Alberi da frutta e viti fiancheggiano il vostro cammino verso l‘antica città vescovile di Trento, che è con il suo invitante centro storico e il Castello del Buonconsiglio.

Giorno 5: Trento - Feltre

(ca. 107 km, dislivello in salita circa 2511 m; oppure ca. 82 km + 25 km in treno, biglietto non incluso)

Si passa davanti al lago di Caldonazzo, che invita anche a fermarsi per un po‘. Il primo tratto fino a Caldonazzo è relativamente ripida e può anche essere accorciata in treno. Il percorso continua attraverso l‘impressionante Valsugana fino a Feltre, una piccola città sull‘ex „Via Claudia Augusta“, un‘importante strada romana da Aquileia ad Augsburg.

Giorno 6: Feltre - Pieve di Cadore

(ca. 124 km, dislivello in salita circa 2600 m)

Attraverso viali di foreste decidue si arriva a Belluno, la piccola capitale della provincia omonima. Il percorso di oggi è fiancheggiato da Piccoli villaggi pittoreschi che invitano a fermarsi. A nord, il tuo sguardo cade di nuovo sulle possenti Dolomiti del sud, i tuoi compagni di viaggio nelle prime tappe del tuo viaggio. Continuate il vostro cammino verso nord, superando Longarone. Questo villaggio è stato ricostruito in pochissimo tempo dopo essere stato distrutto nel 1963 da una frana all‘ex diga del Vajont. La pista ciclabile di nuova costruzione porta da Longarone a Pieve di Cadore, la tua destinazione per oggi.

Giorno 7: Pieve di Cadore - Alta Pusteria

(ca. 91 km, dislivello in salita circa 2600 m)

Natura pura, questo è il motto di oggi. Lo scalo più importante e più grande della ferrovia era il noto sport invernali e sede olimpica Cortina d‘Ampezzo, dove oggi passerete anche voi in bicicletta - circondati da alcune delle più famose cime dolomitiche. Si prosegue lungo il percorso della ferrovia delle Dolomiti fino al confine della provincia di Belluno e infine si ritorna in Alto Adige. Godetevi la vista panoramica della formazione rocciosa delle „Tre Cime“.

Giorno 8: Alta Pusteria (Dobbiaco/Villabassa)

Partenza individuale o possibilità di estendere il soggiorno.

01
00
Standard
Pacchetto Vedi calendario

E‘ consigliato acquistare una polizza facoltativa annullamento di viaggio. Prezzi validi salvo cambiamenti nell'offerta, omissioni, errori di stampa o aritmetici.

Quota per notte in camera doppia con prima colazione Toblach Dal 05/05/2024 al 15/06/2024 89 €
Supplemento camera singola per notte Toblach Dal 05/05/2024 al 15/06/2024 29 €
Quota per notte in camera doppia con prima colazione Toblach Dal 16/06/2024 al 08/09/2024 95 €
Supplemento camera singola per notte Toblach Dal 16/06/2024 al 08/09/2024 29 €
Quota per notte in camera doppia con prima colazione Toblach Dal 09/09/2024 al 29/09/2024 89 €
Supplemento camera singola per notte Toblach Dal 09/09/2024 al 29/09/2024 25 €

E‘ consigliato acquistare una polizza facoltativa annullamento di viaggio. Prezzi validi salvo cambiamenti nell'offerta, omissioni, errori di stampa o aritmetici.

bici da corsa 280 €

E‘ consigliato acquistare una polizza facoltativa annullamento di viaggio. Prezzi validi salvo cambiamenti nell'offerta, omissioni, errori di stampa o aritmetici.

Disponibile - Arrivo possibile
Non Disponibile
Disponibile a partire da 6 persone e su richiesta
É consigliato acquistare una polizza facoltativa annullamento di viaggio. Prezzi validi salvo cambiamenti nell’offerta, omissioni, errori di stampa o aritmetici.

In auto: itinerario programmabile su www.viamichelin.it, www.google.com/maps.
In treno: stazione di Villabassa/Dobbiaco. Info e orari su: www.deutschebahn.com , www.oebb.at, www.trenitalia.com.
In aereo: voli low-cost per Treviso, Venezia Marco Polo.

Hotel 3***.
Attenzione: eventuale tassa di soggiorno da pagare direttamente sul posto!

Parcheggio pubblico gratuito per tutta la durata del tour, non custodito, nelle vicinanze dell‘hotel.

Pinarello Prince Carbon Mod. 2020 – Shimano 11V (su richiesta, disponibilità limitata) o modello simile.

E‘ consigliato acquistare una polizza assicurativa di viaggio.

Questa domanda viene posta spesso quando si organizza un tour con la bici da corso. E purtroppo la risposta è tutt'altro che facile. Naturalmente cerchiamo di darvi la possibilità di valutare la sfida sportiva offrendovi le informazioni sui chilometri e indicazioni sui metri di altitudine, ecc.
Ma se è già difficile per te valutare, allora è quasi impossibile per noi rispondere a questa risposta in modo soddisfacente.
Tuttavia: un'autovalutazione realistica e una buona preparazione sono molto importanti e rendono il viaggio un'esperienza positiva e una vacanza indimenticabile e non una lotta.

Dopo la prenotazione saremmo lieti di inviarti i dati GPS.

Informazioni sul tour

  • Durata 8 giorni
  • Difficoltà Media
  • Lunghezza 402 - 402 km